LORENZO SIMONI

IL RESPONSABILE TECNICO

Lorenzo Simoni si può considerare un ottimizzatore d’acqua: la sua è un’ultratrentennale esperienza nella progettazione, realizzazione e supervisione di impianti di irrigazione nei molteplici ambiti del verde, sia esso residenziale, pubblico o sportivo.

E’ docente di irrigazione presso la Scuola Nazionale Tappeti Erbosi della Federazione Italiana Golf.

Tra i suoi principali progetti nel verde ornamentale, si annoverano opere come, ad esempio, il Parco Albanese alla Bissuola di Mestre, le Isole Borromee sul Lago Maggiore, i Cimiteri di guerra Americani di Firenze e Nettuno (ABMC), l’Hotel Germano di Bardolino (VR), l’Hotel Hilton Double Tree Acaya Resort di Acaya a Lecce e il Villagio Chia Laguna di Cagliari.

Nel settore del verde sportivo, troviamo il Centro Sportivo Squadre Nazionali di calcio di Coverciano, il Centro Sportivo La Pinetina-Suning di Appiano Gentile, il Golf Acquasanta di Roma, proseguendo con quelli, sempre nella capitale, dell’Olgiata e del Golf Parco di Roma.

Non ultimi, i progetti del Golf Pevero in Costa Smeralda, del Golf Le Robinie di Varese, il Golf Venezia e il Golf Asolo, il Golf San Domenico a Fasano, il Golf Castelconturbia, il Golf della Montecchia di Padova e molti altri.

Ottimizzare il rapporto tra l’essenza vegetale e l’acqua.

 

Questo è l’obbiettivo che Lorenzo Simoni si pone nella progettazione degli impianti di irrigazione, in una ricerca proficua e costante al raggiungimento e alla distribuzione della giusta dotazione idrica per ogni tipo di pianta.

Al fine di favorire ed utilizzare al meglio la “risorsa acqua”, elemento vitale e indispensabile e non certo illimitato, Lorenzo ricerca costantemente modi, strumenti e soluzioni ideali.